Il lavoro, di questi tempi

di Giorgio Sangati

Nicoletta è una ragazza come tante, un ragazza semplice, un ragazza di provincia. La vita le ha dato poco e quel poco se l’è dovuto conquistare, è cresciuta in fretta. Ha imparato subito che il lavoro fa l’uomo, che senza non si può stare, non si deve. Ha scoperto che la felicità non si compra e che e va conservata con cura perchè è fragile, molto. Le è stata rubata questa felicità, fatta a pezzi, calpestata. Ma Nicoletta è una ragazza forte perchè ha ancora l’incoscienza di rischiare, di sognare che le cose, forse, si possono cambiare, ha il coraggio, raro, di dire no, di difendere la dignità di essere uomini perchè il lavoro non rende liberi.
In scena sulla sedia di una sala d’aspetto di una clinica, una giovane attrice e il suo talento, la sua generosità nel darsi fino in fondo, nel raccontare un mondo, il nostro che purtroppo ha ancora bisogno di eroi.

La prima, a San Giorgio delle Pertiche, 4 luglio, ore 21.00.

Informazioni su questi ad

3 thoughts on “Il lavoro, di questi tempi

  1. “ARBEIT”,
    drammaturgia e regia GIORGIO SANGATI
    con ANNA TRINGALI
    produzione TEATRO BRESCI
    (Compagnia vincitrice 2 Premio Off 2011 del Teatro Stabile del Veneto)

    prima nazionale
    4 luglio 2012, ore 21
    S. GIORGIO DELLE PERTICHEPd(v. Roma-fronte chiesa, Arsego)
    -Ingresso gratuito-

    15 luglio 2012, ore 21.30
    PADOVA (Carichi Sospesi Estivi)

    21 luglio 2012, ore 21
    LIMENA (Pd)(giardino pubblico retro k2)
    -Ingresso gratuito-

    Info:www.teatrobresci.it – 331 7383624

  2. Pingback: Arbeit: il lavoro ha ancora bisogno di eroi | A Nordest di che...

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...