Fare i cinesi con i ticinesi

Se il Ticino porta via le imprese dall’Italia, gli italiani portano via il lavoro alle imprese ticinesi. E’ questa l’accusa che sindacati e associazioni di categoria del Ticino rivolgono alle imprese italiane (società e singole partite IVA a cui sono affidati oltre 11.000 lavori), e per protesta hanno indetto addirittura uno sciopero (che da queste quelle parti è davvero una rarità).
La concorrenza avviene per i costi bassi con cui gli italiani si propongono, senza rispettare tariffe e salari vigenti in Svizzera, facendo in pratica quello che fanno ad esempio i cinesi a Prato.
In Ticino però non è il tessile il settore in cui avviene questo conflitto, ma quello edile, che in questa regione tira forte, forse troppo, tanto che si teme una bolla immobiliare.
Forse sarebbe il caso che istituzioni e associazioni delle diverse regioni (Ticino e soprattutto Lombardia) si incontrassero per regolamentare un mercato del lavoro che rischia di diventare selvaggio e alla fine danneggiare tutti.

P.S. anche per On the Nord

Informazioni su questi ad

One thought on “Fare i cinesi con i ticinesi

  1. ERRATA CORRIGE:
    “Forse sarebbe il caso che istituzioni e associazioni delle diverse regioni (Ticino e soprattutto Lombardia) si incontrassero”
    leggasi
    “Forse sarebbe il caso che Ticino e Lombardia si federassero”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...